La fierezza

La fierezza per le proprie origini e la passione per la terra siciliana, tenace e generosa, capace di rivelare il suo lato gentile solo a chi sa amarla e prendersene cura. La storia di Fondo Antico e della Famiglia Polizzotti-Scuderi affonda le sue radici in questi valori, la cui visibile manifestazione la troviamo negli 80 ettari di vigneto situati in Contrada Portelli, nel territorio trapanese.

La terra

I terreni, custoditi dalla Famiglia sin dall’ inizio del 1800, erano  originariamente dedicati alla coltivazione del grano e del cotone. Intorno al 1920 vengono impiantati i primi vigneti e si inizia a produrre vino nel Baglio di Rilievo, situato a 7 kilometri da Portelli. La struttura, adiacente l’odierno polo produttivo, è ancora oggi utilizzata come luogo di accoglienza per gli ospiti.

Piedi ben ancorati nelle tradizioni siciliane e sguardo rivolto al futuro, oltre le Isole Egadi che vegliano, maestose, la tenuta dal mare : Fondo Antico si presenta così oggi, al suo pubblico italiano ed internazionale. La passione per il territorio siciliano, l’esperienza centenaria nella viticoltura e l’ossequioso rispetto per le proprie origini si coniugano a ricerca, innovazione, spirito di squadra, curiosità di avventurarsi verso nuovi orizzonti, per comunicare i propri vini e far conoscere questo lembo di Sicilia al mondo.

Tutti questi elementi, magistralmente dosati tra loro, riescono così a creare l’inimitabile sinergia che porta Fondo Antico a produrre vini straordinari.

Come il ramo di corallo per i trapanesi, così ogni vino rappresenta per Fondo Antico una gemma preziosa da trattare con cura e da valorizzare, un bene inestimabile da proteggere che questo territorio ci offre in dono. Simbolo apotropaico e fonte di sostentamento locale tra il XIV e il XV secolo , il corallo si fa rappresentazione grafica della filosofia aziendale, diventando così il logo di Fondo Antico.

Dove tutto ebbe inizio

Dal 1960 metà del raccolto annuale veniva conferito alle cooperative locali, mentre la restante parte continuava ad essere vinificata nella tenuta. Fino a quando, nel 1995, tutta la produzione non venne riportata nella cantina di famiglia, sotto la guida accorta di Giuseppe Polizzotti. Nasce così Fondo Antico, il cui nome rappresenta un tributo al toponimo con cui la gente del luogo, in tempi remoti, era solita chiamare i terreni in Contrada Portelli, dove tutto ebbe inizio.

Il vignaiolo

Una campagna che piano piano ha saputo conquistarmi e appassionarmi sempre più, fino al punto di vedermi proseguire sulle orme che già mio nonno e mio padre avevano tracciato, riuscendo ad intravedere nella viticoltura una forma di reddito e mantenimento della propria famiglia.

Questa terra forte e generosa vocata da sempre alla viticoltura e l’amore per essa mi hanno fatto imparare l’arte del vignaiolo.