• Falstaff Rosè Trophy d’Italia 2019

    Aprile Doc Sicilia 2018 – 91 PUNTI

    Intensives, leuchtendes Pink.
    In der Nase nach Kirschen und Himbeeren mit einem Hint
    Pfirsich. Am Gaumen fruchtbetont und klar, spannt sich schön
    auf, einnehmen mit leichtem Schmelz, gute Länge mit
    leichtfüßigem Abgang.

    Intenso, rosa brillante. Al naso, ciliegie e
    lamponi con un pizzico di pesca. Fruttato e
    delicato al palato, si apre magnificamente, con
    un finale leggero e con una buona persistenza.

    Intense, bright pink. On the nose, cherries and  raspberries with a hint of peach. Fruity and  delicate on the palate, opens beautifully, with  a light finish with good persistence.

    Memorie I.G.T Terre Siciliane 201692 PUNTI

    Intensives Rosa mit orangenem Stich. In der Nase zunächst nach
    Erdbeeren und Marillen, dann leichtes Bienenwachs und Vanille,
    im Nachhall reife Ananas,spannungsvoll, nach Fichtenhonig.
    Am Gaumen leichter Bananenton unterlegt von fruchtigem
    Körper, saftig und klar, schlägt quer, leichtfüßige
    Schlankheit, gut!

    Rosa intenso. Prima al naso
    fragole e albicocche, poi troviamo cera d’api e vaniglia,
    ananas maturo per concludere con il miele di abete rosso.
    Al palato troviamo banana con sentori fruttati
    un’ottima struttura, buono!

    Intense pink. First to the nose  strawberries and apricots, then we find beeswax and vanilla,  ripe pineapple to finish with spruce honey. On the palate we find banana with fruity scents  great structure, good!

  • Non potevamo di certo mancare lunedì 8 luglio all’edizione “in rosa” dell’evento TEN, con la nostra enologa Lorenza Scianna ❤️⭐️

    Approfittando del nome dell’evento che evoca il numero 10, lo chef Giuseppe Costa, Ristorante Il Bavaglino, ha coinvolto dieci chef protagoniste della ristorazione stellata italiana. Accanto a lui, infatti, hanno aderito con entusiasmo Martina Caruso (ristorante Hotel Signum” a Salina – ME, 1 stella Michelin), Maria Cicorella (ristorante Pashà Ristorante a Conversano – BA, 1 stella Michelin), Iside De Cesare (ristorante Ristorante La Parolina – Trevinano ad Acquapendente – VT, 1 stella Michelin), Patrizia Di Benedetto (ristorante Ristorante Bye Bye Blues – Mondello a Mondello – PA, 1 stella Michelin), Giuliana Germiniasi (ristorante Ristorante Capriccio a Manerba del Garda – BS, 1 stella Michelin), Rosanna Marziale (ristorante Le Colonne Restaurant a Caserta, 1 stella Michelin), Maria Probst (ristorante Ristorante La Tenda Rossa a Cerbaia – FI, 1 stella Michelin), Antonella Ricci (ristorante Al Fornello da Ricci a Ceglie Messapica – BR, 1 stella Michelin) e la pastry chef Edvige Simoncelli (ristorante idylio by Apreda a Roma). Insieme a loro, lo chef resident del Sea Club Terrasini, Flavio Mannoia.

    Sempre nel contesto di un’edizione in rosa, alla serata contribuiranno dieci donne protagoniste della vitivinicoltura siciliana con i vini delle proprie aziende. 

    Il ricavato della serata andrà in beneficenza all’ Associazione Amici Onlus.

  • Focus Grillo – Rivista L’Enologo

    Sembrava impossibile quando Pastena (1976) scriveva: “Ad ogni modo il Grillo è ormai da considerare il grande vitigno del Marsala, ma non è da credere che con esso, con adatta vinificazione, non si possano ottenere vini da pasto perfino di grande finezza. Questa strada non è largamente battuta, ma, da molte prove, i risultati sono largamente accettabili”. Questo è ciò che si è concretizzato in questo ultimo ventennio. Unico neo: è un vino ancora poco noto al grande pubblico.

    Qui trovate l’articolo integrale dedicato al Grillo, scritto sul n.6 della rivista L’Enologo da Assoenologi. Con la collaborazione di Attilio Scienza, Roberto Miravalle, Giancarlo Moretti e l’Enologa di Fondo Antico Lorenza Scianna

  • #Danilo&Giorgione – Racconto da Dù Cesari a Torino

    “C’è un ristorante, a Torino, che riesce a far sedere a tavola i torinesi dopo le 21.30. E ci riesce tutti i giorni (escluso il lunedi). C’è un ristorante, a Torino, che riesce a fare sold out anche nelle serate di Champions League, evento che per tutti i suoi colleghi equivale a una forma di inevitabile iattura. C’è un ristorante, last but not least, dove l’impresa apparentemente impossibile di coniugare sabaudità e romanità, Gianduja e Pasquino, Gadda e Pavese, è -da anni- solida realtà quotidiana.” E i nostri vini di certo non potevano mancare in un posto come questo. Grazie a Micol Ferrara Danilo Pelliccia Dù Cesari Giorgione – Orto e cucina.
  • Polentoni vs Terroni Dinners – Melbourne (Australia)

    Il ristorante Massi di Joseph Vargetto ospiterà due serate di intensa competizione culinaria che si svolgeranno il 26 e il 27 Giugno: le cene Polentoni vs Terroni decreteranno solo un vincitore ! Curiosi di scoprirlo insieme a noi?

    Gli ospiti saranno deliziati con piatti provenienti dalle tradizioni culinarie del Nord e del Sud Italia. Questi ultimi saranno accompagnati da vini d’eccezione: Astoria Wines, Cantine Bertani e Viviani si faranno portavoce del Nord Italia, mentre le cantine siciliane Spadafora Dei Principi e Fondo Antico rappresenteranno le bellezze del Sud della penisola italiana. Non vediamo l’ora di scoprire il vincitore !